giovedì 26 febbraio 2015

Raoul Hausmann - Il Critico D'Arte - 1919-1921

La Critica d'Arte non ha mai fatto una bella figura nella storia. Sono innumerevoli gli esempi di artisti che si sono sentiti dire che non sarebbero mai stati ricordati e invece sono annoverati fra i nomi maggiori delle Arti.
Sono i critici che non capiscono nulla? E' il pubblico ad essere imprevedibile e a seguire delle regole anti-estetiche?
E se entrambi sbagliassero?
Il problema dei critici è che distruggono chi fa comodo distruggere. Il problema del pubblico è che osanna chi non fa fare troppi sforzi di ragionamento.
Il critico non dovrebbe criticare, dovrebbe avere senso critico e accompagnare per mano il pubblico. Il pubblico non deve osannare, dovrebbe fidarsi del senso critico ed intraprendere un cammino di conoscenza.

lunedì 23 febbraio 2015

Robert Edwin Peary - Canada - 1909

L'Arte rende universale il dettaglio singolo. Essa riesce a far diventare una nazione un individuo che ad essa appartiene.
Tutto ciò è possibile solo grazie alla sensibilità e all'estetica degli artisti. Una sensibilità ed un'estetica fuori dal comune, che devono però essere giudicate da chi non abbia una particolare sensibilità.
Far Arte non è un'impresa facile. Capirla ancor meno.

giovedì 5 febbraio 2015

Sebastiano Turchi - Ratto Di Europa - 1620-1630 circa

La Pittura delle Buone Maniere. Sarebbe bello riscoprire quel genere di Pittura che non ha molti segreti da svelare, che nasce dalla Bellezza del Mito e che non ha bisogno di aggiungere nulla, perché deve limitarsi a tradurre la Bellezza e il mistero che già normalmente appartengono al mito.

mercoledì 4 febbraio 2015

James Ensor - Il Giudice Rosso - 1890

La critica sembra semplice. Il colore sembra ammiccante. I teschi sono espliciti. L'Arte è tale proprio perché l'ovvio nasconde sfaccettature diverse e la sua interpretazione non solo è difficile ma a volte corre il rischio di scivolare verso il banale.
Il livello superficiale è sotto gli occhi di tutti. Interessante è vedere nella figura del giudice il Giudizio (e non la Giustizia). Un giudizio porta sempre alla disfatta, perché purtroppo nasce dai pregiudizi del passato; e il pregiudizio è la morte della ragione e della sensibilità.

lunedì 2 febbraio 2015

Jean-Baptiste-Camille Corot - Castel Sant'Angelo - 1835-1840

La Bellezza passa e nasce dagli occhi degli artisti. Architetti immortalarono l'importanza imperiale in una costruzione, simbolo del potere. Un pittore immortala la Bellezza di una veduta che diventa sublime ai suoi occhi (nonostante l'acqua del fiume sia torbida, sporca e marrone).
Non è la Bellezza a salvare il mondo, è la cultura e la sensibilità d'animo. Corot, in questo, ci può far da guida.