giovedì 19 dicembre 2013

Masaccio - Polittico di Pisa: Crocefissione Masaccio - 1426

Non solo siamo di fronte all'opera della sommità del polittico di Pisa ma stiamo ammirando uno dei punti più alti della Pittura del maestro Masaccio.
Le figure composte e imponenti della Vergine e di san Giovanni accompagnano un Crocifisso in una posizione alquanto strana, il corpo del Cristo infatti pare essere senza collo e poco aggraziato. Questo particolare è da imputarsi al fatto che il punto di vista dell'osservatore dovrebbe essere molto più basso rispetto alla posizione di quest'opera all'interno del Polittico e che, oltretutto, si raffigura il momento finale della vita di Cristo in cui china il capo esalando l'ultimo respiro, facendo in questo modo cadere la testa davanti.
La figura che più di tutte ha creato scompiglio nell'Arte ed è stata un insegnamento per tutti gli altri artisti a venire è quella della Maddalena. Rappresentata di spalle ci nasconde il suo urlo che nonostante non sia visibile in volto è un urlo visivo magistrale espresso dalla posizione delle braccia e del corpo. Accentuato anche dai panneggi della vesta che si piega per il movimento improvviso e tragico.

lunedì 9 dicembre 2013

Peter Hujar - David Brintzenhofe - 1982-1988

La fotografia rende immortale un momento preciso, pregno sì di emozioni, ma è pur sempre un momento. A differenza della pittura che ha bisogno di più attimi perché si concretizzi.
La macchina fotografica di Peter Hujar negli anni 80 ha tentato di mettere in luce il fenomeno della perdita di nitidezza dell'identità sessuale.
Una fotografia semplice, in bianco e nero, che evita di colpire con i suoi colori per dare maggior risalto alla luce, al movimento congelato nell'eternità e alle espressioni.

giovedì 5 dicembre 2013

Michelangelo - Pietà Rondanini - 1564

Il mistero è bellezza. L'opera incompiuta di Michelangelo ci pone un interrogativo di enorme interesse: l'opera era compiuta nella testa dell'artista?
Il ripensamento del braccio ci fa pensare che di certo l'artista abbia cambiato idea ma nulla sappiamo se l'idea nella sua testa fosse già formata.
Il non finito si mescola con il non compiuto accrescendo esponenzialmente il valore intrinseco del fascino che pervade quest'opera maestra.

lunedì 2 dicembre 2013

Franz von Stuck - Il Peccato - 1893

Il tema del peccato è fra i più gettonati. La sua natura oscura e attraente da un lato e pericolosa dall'altro ha ispirato molti artisti. Franz von Stuck ci presenta un peccato molto sensuale, bello in sé, molto attraente e nella penombra. Mentre la luce mette in perfetto risalto le bellissime curve femminili, le ombre nascondono le pericolose curve del grande serpente che avvolge la donna e ci guarda minaccioso.
Inquietante da un lato, attraente dall'altro. Il ritratto perfetto del peccato.