lunedì 1 ottobre 2012

Caravaggio - Santa Maria Maddalena - 1606

Primo in assoluto fra i pittori di stampo metafisico, prima ancora della creazione del vocabolo "metafisica", Caravaggio è colui che riesce ad estrarre la Realtà, inserirla in un ambiente dove non si abbia la benché minima cognizione spazio-temporale e rendere il tutto assoluto.
La sua Maddalena è una donna reale, di carne e sangue, con i suoi struggimenti interiori e la sua fisicità. La pennellata di Caravaggio dà corpo ad una figura umana che sembra respirare nella tela. La luce di Caravaggio, lontana dalla staticità, non modella una figura ma un corpo che pare essere reale. L'espressione della donna è talmente esplicativa che non sono pare descrivere i suoi pensieri e struggimenti ma è un'espressione che vive in chi guarda, facendoci provare ciò che la Maddalena stia provando nel suo intimo.