venerdì 9 dicembre 2011

Johann Zoffany - Charles Townley Nella Townley Gallery - 1781-1783

Anche la persona più ottimista di questo mondo può passare da momenti di sconforto. Purtroppo per alcuni allo sconforto reagiscono con la rabbia, altri con la tristezza, altri ancora si circondano di vera Bellezza e si lasciano coccolare...
Zoffany regala a tutti noi un momento di intimità con l'arte. La disperazione non fa altro che generare disperazione, la Bellezza può riscaldare, affievolire il dolore e allontanare la paura.
Non tutti abbiamo la fortuna di Charles Townley di avere a disposizione una Galleria come quella che ha chiesto di immortalare nell'opera... ma possiamo sfruttare la sua galleria grazie a questo quadro. La Bellezza e l'Arte ammassate nella stanza non creano un senso di asfissia... ma di intimo compiacimento e il tappeto richiama la sensazione di calore delle nostre case.
Le pennellate di Zoffany non hanno solo copiato la realtà, ma l'hanno trasportata dentro le nostre teste e nelle nostre sensazioni, permettendoci di sfuggire magari dal reale per vivere sensazioni non reali ma personali.
Che sia un quadro, una scultura, un brano musicale... è importante che non perdiamo la compagnia della Bellezza... perché oltre ad essere una fonte d'ispirazione è la valvola di sfogo più sana che esista...