venerdì 5 gennaio 2018

Caravaggio - La conversione di san Paolo - 1601


Quanto ci fa bene osservare l'Arte sui libri? Forse poter ammirare le opere direttamente non sempre è possibile (diventa decisamente impegnativo e costoso).
L'obbligo allora sarebbe di autori e ancora più degli editori. I quadri non nascono sempre e solo per una visione frontale. I pittori si sono sempre dovuti confrontare con la posizione di un quadro o di un affresco, con l'ambiente, con la funzione. In un testo (di qualsiasi natura) ciò dovrebbe essere sempre ricordato e preso in considerazione.
Pagine e pagine scritte: perché Caravaggio dà più importanza al cavallo rispetto che a san Paolo? Chi è il vero protagonista dell'opera?
San Paolo, semplice.
Se quest'opera fosse fotografata dalla punto giusto, da quello in cui i committenti e officianti potevano osservarlo. Allora vedremmo che proprio da quel punto di vista il cavallo assume la dimensione "normale" e san Paolo è la figura in primissimo piano dominante.
Una banalità, alla quale siamo via via sempre meno abituati, però.