domenica 4 gennaio 2015

Théodore Géricault - La Monomaniaca Dell'invidia (O La Iena Della Salpêtrière) - 1820

L'Arte è troppo super partes per essere politicamente corretta. Gli alienati (o i pazzi, come si direbbe più comunemente) dovrebbero essere lasciati in pace e protetti da una società che discrimina pesantemente chi non rientra nei canoni di normalità voluti dalla stessa società.
Thédore Géricault è l'esempio perfetto di artista che per scavare nell'umanità non si fa scrupoli nel dipingere arti umani o alienati.
Ed ecco che per magia ci si apre un mondo. Si può anche dipingere una persona con problemi, la si può esporre al pubblico ma non per mostrare un fenomeno da baraccone. La si può esporre affinché si possa sondare la nostra psicologia e tentare di trovare un'empatia con l'altro.