lunedì 29 settembre 2014

Carlo Carrà - Angolo Rustico - 1927

Anche un paesaggio può essere metafisico per Carlo Carrà. Spesso questo genere di soggetti venivano realizzati in studio, attingendo alla memoria o alla fantasia.
Un mondo reale e allo stesso tempo da sogno, che in parte e con una declinazione diversa lo accomuna all'amico Chagall.
I paesaggi di Carrà vanno vissuti un po' così, come un respiro di pace.