martedì 18 settembre 2012

Johann Heinrich Füssli - La Follia Di Kate - 1806-1807

Il soggetto scelto da Füssli non potrebbe essere più adatto all'attuale senso di follia che pare pervadere la società odierna.
La follia non è qui un problema mentale o di malfunzionamento della perfetta macchina che è il nostro corpo. La follia nasce dalla perdita di sé stessi, dall'assenza di un punto di riferimento dentro di noi che ci fa percepire la realtà come un non-lungo, dove non abbiamo coordinate spazio-temporali; da qui la totale mancanza di direzione e di consapevolezza fa sì che la nostra psiche inizia a girare su sé stessa, in un circolo sempre più vizioso che porta all'alienazione.
L'Arte di Füssli è maestra nel mostrarci i malesseri interiori di una società che è sempre più torbida e si muove senza una vera e propria direzione.
Agli inizi del XIX secolo un pittore sentiva la necessità di esternare queste sue idee attraverso la sua Arte, ne è passato di tempo, ma questo pittore è ancora oggi attuale e soprattutto potrebbe dirci ancora molto, ma chi ha il coraggio di ascoltarlo per riuscire ad ascoltarsi?