venerdì 23 dicembre 2011

Jean Delville - La Scuola Di Platone - 1898

Una finestra aperta sul mondo greco, dove l'ambiguità sessuale era vissuta senza grandi problemi e dove i colori dominavano ovunque. Jean Delville ci propone una serie di suggerimenti per capire e considerare il mondo classico. Corpi estremamente curati e tonici presentano una virilità efebica, amore per la conoscenza e gusto per i colori.
Siamo abituati a considerare l'Antica Grecia in modo errato dal momento che le statue di marmo hanno perso completamente i loro colori che le ricoprivano completamente, consideriamo la sessualità secondo i nostri canoni moderni e ogni tanto ci si dimentica che le basi della cultura moderna (oltre che delle lingue vive) sono state poste in questa epoca dell'Umanità.
Il quadro ha un leggero richiamo alla Sacralità, tanto che Platone sembra essere ritratto come Gesù in mezzo ai suoi discepoli, ma l'aspetto potrebbe dare maggior importanza e consacrare la Conoscenza e la Filosofia.
E' impossibile non apprezzare la cura e la Bellezza che vengono trasmesse da quest'opera, un vero inno alla ricercatezza e alla cura fisica e spirituale.